Home Glossario vino
da Stela Gutuleac
un bicchiere di vino

Glossario del vino

B  C  D   F   M   P   R  S  T   V  Z

A

Abbinamento

Combinazione ideale tra un vino e un piatto, tale da mettere in risalto le qualità di entrambi. Leggi il post Lasagne, che vino abbinare

Acidità

Un elemento fondamentale del vino, che si percepisce al palato come una sensazione di freschezza che genera salivazione. L’acidità totale del vino è composta da acidi fissi (tartarico, citrico, malico) e volatili (svanisce con l’ebollizione, come l’acido acetico) e dal pH, una misura che esprime la potenza dell’acidità. 

Affinamento

L’invecchiamento del vino, il quale si affina, cioè migliora, per mesi o anni acquisendo morbidezza, complessità, armonia. Il vino si può affinare in cantina in botte, in acciaio o in comento e infine in bottiglia.

Aroma

Il profumo del vino, e i suoi elementi. Aroma di mela, di lampone, di cacao… Ma anche “aroma o bouquet complesso” per dire che percepiamo tanti differenti e intriganti profumi.

Astringenza

Sensazione di secchezza gengivale indotta dai tannini del vino, che fano coagulare le proteine contenute nella saliva.

B

Barrique

Piccola botte in legno di origine francese, del volume di 225 litri.

Sensazione di secchezza sulla lingua. E quella che percepiamo quando succhiamo un bastoncino di liquirizia. E provocata dai tannini, composti presenti nei vini rossi.

Barricato

E un neologismo italiano per definire un vino maturati in barrique.

Blend

Detto anche “uvaggio” o “taglio” indica un vino prodotto vinificando insieme due vitigni diversi (uvaggio) o miscelando vini diversi (taglio).

Blanc de Blancs

Vino bianco da uve bianche: indica uno spumante prodotto esclusivamente con uve a bacca bianca, in genere Chardonnay.

Bland de Noirs

Vino bianco ottenuto da uve rosse: indica uno spumante prodotto esclusivamente con uve a bacca scura (in genere pinot nero) che vengono ovviamente vinificate in bianco.

Botrytis Cinerea

Muffa che aggredisce la buccia degli acini, provocando marciume. In alcuni casi migliora le proprietà organolettiche dei vini passiti (chiamata anche muffa nobile).

Bouquet

Insieme delle sensazioni odorose di un vino, che danno una minore o maggiore complessità olfattiva. Si compone in genere di vari profumi.

c

Capsula

Piccolo disco metallico applicato sotto alla gabbietta che aiuta a trattenere il tappo. In genere porta l’effigie della cantina e per questo può diventare oggetto di collezionismo.

Cru

Termine di origine francese che definisce una zona di produzione per un vino di qualità territorialmente circoscritta e ben identificata.

Cuvèe

Il risultato dell’assemblaggio di vini di diverse annate, ottenuti con varietà differenti e provenienti da più vigneti vinificati separatamente. La Cuvèe va a formare il cosiddetto “vino base” da cui si parte per ogni rifermentazione, indipendentemente dal metodo utilizzato.

D

Denominazione

Marchio che certifica la zona di provenienza delle uve utilizzate per la produzione delle uve utilizzate per la produzione del vino su cui lo si appone.

Dosaggio

Aggiunta al vino di sciroppo di zucchero (in francese liqueur d’expèdition) a cui molto raramente si unisce anche distillato di vino, al termine del processo di rifermentazione- sia in bottiglia sia in autoclave – al fine di modificare la sensazione di dolcezza e la gamma dei profumi.

IGT, DOC, DOCG

Sono le principali certificazioni italiane di origine e di qualità. Definiscono la provenienza delle uve e stabiliscono per decreto, attraverso Disciplinari di produzione, le pratiche da seguire in vigna e in cantina, affinché siano rispettati certi standard qualitativi.

F

Flùte

 Bicchiere a stelo utilizzato per la degustazione di uno spumante: la forma stretta e allungata consente una migliore espressione delle bollicine e una concentrazione dei profumi.

Fecce

I residui lasciati dai lieviti “esausti” ossia che hanno completato il processo di fermentazione.

Fermentazione

Processo biochimico di trasformazione degli zuccheri in alcool etilico, condotto da microrganismi chiamati lieviti.

M

Metodo Classico

Un tempo definito Champenoise, è il processo di spumantizzazione in bottiglia, dove avviene la presa di spuma del vino, come si fa con lo Champagne.

Mosto

Il succo dell’uva pigiata, tolti i raspi, prima e durante la fermentazione, poi si chiama vino.

Millesimato

Spumante che al di là della qualità, del vitigno utilizzato e del tenore zuccherino è stato prodotto con vini di una sola annata, provenienti da un’unica vendemmia.

P

Primari, aromi

Sono aromi che troviamo nelle bacche dell’uva matura.

R

Rosato/ Vini rosati

Sono vini di color rosati prodotti a partire da uve a bacca nera, riducendo i tempi di macerazione a contatto con le bucce al minimo in modo che solo una piccola frazione delle sostanze coloranti e dei tannini venga ceduta al vino

S

Solfiti

Composti presenti naturalmente nel vino, come sottoprodotti della fermentazione, e normalmente anche aggiunti poiché sono un valido antibatterico e conservante.

T

Tannini

Sostanze della famiglia dei polifenoli, responsabili dell’astringenza nei vini rossi.

Terroir

Termine di origine francese che indica un insieme di fattori che formano l’anima del vino: clima, suolo, l’uomo, tradizione etc.

V

Vini di riserva

Vini di annate precedenti, dalle caratteristiche ben marcate, che possono essere utilizzati al momento dell’assemblaggio per la preparazione di una particolare cuvée.

Z

Zuccheraggio

Aggiunta di zuccheri diversi da quelli del vino allo scopo di aumentarne la gradazione alcolica, vietato in Italia.