Home Uncategorized Ho assaggiato……

Ho assaggiato……

da Stela Gutuleac
Pubblicato: Aggiornato il

Pouilly Fumè, Lumiance 2021

Jonathan Didier Pabiot (artisan vigneron)

Jonathan il proprietario attuale della tenuta ha rilevato la proprietà nel 2005. Ha convinto con successo suo padre Didier a convertire il vigneto di famiglia in viticoltura biologica. Oggi è una delle tenute che seguono pratiche biodinamiche e naturali nella denominazione, con un rispetto per l’ambiente.

Jonathan non spinge le viti a produrre in modo massiccio, il metodo a bassa resa permette alle uve di dare il meglio di sé. Parliamo di 19 ettari che si trovano a Loges, Pouilly- sur- Loire in Francia.

 La dominazione Pouilly- Fumè è principalmente nota per vini bianchi floreale e fruttati. In questa zona il terroir ha un clima semi-continentale con un suolo antico di milioni di anni. Il terreno è costituito da marne kimmeridgiane, calcare duro e selce, che conferiscono al vino un aspetto minerale (pietra focaia), fine e luminoso.

Annata 2021

Denominazione: Pouilly Fumè AOC

Vitigno: Sauvignon Blanc 100%

Affinamento: per 18 mesi in cisterne di cemento

Colore giallo paglierino con riflessi verdolini

All’olfatto profumi di frutta a polpa bianca, pera, pesca bianca, sentori di pietra focaia, leggermente erbacei tra cui giglio e menta.

Il sorso è fresco e richiama la frutta, un bel bilanciamento tra l’acidità e sapidità con un finale persistente.

Temperatura di servizio 10-14C°

Conservazione – da bere subito o conservare per altri 5 anni.

Si può abbinare con: antipasti, foie gras, pesce, molluschi, crostacei, carne bianche, funghi, asparagi, formaggi.

Prezzo: 33-35 euro

  Pinot Grigio Riserva “Ramato” DOC 2017

              Specogna Vignaioli in Rocca Bernarda

La cantina Specogna si trova a Corno di Rosazzo, nello splendido territorio dei Colli Orientali del Friuli. Una zona in cui i vigneti sono protetti a nord dalle Alpi Giulie e accarezzati dalle dolci brezze del mare Adriatico.

La tenuta si estende su 20 ettari di cui 18 vitati, con uve autoctone dei Colli Orientali o con vitigni internazionali, che da secoli sono presenti in Friuli.

Denominazione: Friuli Colli Orientali DOC

Zona di produzione: Rocca Bernarda, zona collinare con un terreno di Marna ed Arenaria (chiamato Ponca)

Affinamento: in vasche d’acciaio sino alla primavera successiva quando poi si procede all’imbottigliamento.

Vitigno: Pinot Grigio 100%

Gradazione alcolica: 12,5 %

Colore rosa tenue con riflessi ramati molto intenso

All’olfatto profumi di frutta sotto spirito, ciliegia e lampone, frutti di bosco, mela, ananas maturo.

Il sorso morbido, con un corpo ben presente, si esprime con una mota dolce e consistente di mela.

Si può abbinare con: scampi o gamberi, con le cappelunghe, le capesante le seppie in umido, con paste asciutte e risotti di pesce in genere. Primi piatti saporiti, secondi piatti delicati e formaggi.

Conservazione: si può bere subito ma lo si può dimenticare in cantina per oltre 10 anni dall’acquisto.

Temperatura di servizio: 12-14°C

Prezzo: 35-38 euro.

Friuli Collio Orientali Schioppettino DOC “RiNera” 2020  Ronchi di Ciallaù

La “RiNera” di Ronchi di Cialla nota come Schioppettino, è un vino succoso e speziato che si presta molto bene alla facilità di beva.

L’azienda fondata nel 1970 è una realtà a conduzione famigliare, dove l’obiettivo è valorizzare i vitigni autoctoni del Friuli rispettando la vite e il terroir.

Annata: 2020

Denominazione: Friuli Colli Orientali DOC

Vitigno: scoppiettino 100%

Gradazione alcolica: 12,0%

Affinamento: in acciaio per 12 mesi

Colore: rosso rubino brillante

All’olfatto profumi di frutti di bosco, ribes, more, mirtilli pepe aromatico, le spezie che si sentono molto bene ti fanno capire che è un vino con carattere e molto strutturato.

All’assaggio invece ti colpisce per la sua eleganza, acidità e una morbidezza, che non ti aspetti ritrovando i sentori già giunti al naso. Il finale piacevolmente fresco ed equilibrato.

Si può abbinare con torte salate a base di carne e verdure, pollo, maiale, filetto magro, formaggi stagionati, funghi.

Conservazione: un vino da bere giovane e si può anche mantenere per 4 anni dall’acquisto.

Temperatura di servizio: 16-18°C

Prezzo: 18-20 euro

Friuli Colli Orientali Bianco DO “Identità” 2018 

  Specogna Vignaioli in Rocca Bernarda

“Identità” è un bianco Doc Friuli Colli Orientali nella località di Rocca Bernarda (tra Corno di Rosazzo e Cividale del Friuli) un vino che nasce dall’unione dei 3 vitigni a bacca bianca più caratteristici del Friuli, per rappresentare al meglio la grande potenzialità qualitativa di questo territorio.

Vendemmia manuale in più passaggi per controllare la maturazione dei grappoli.

Pressatura soffice, 24 ore di macerazione sulle bucce, svinatura e fermentazione con lieviti indigeni in tonneaux di rovere.

Annata 2018

Denominazione: Friuli Colli Orientali DOC

Vitigni: 70% di Friulano,15% di Malvasia e 15% di Ribolla Gialla

Alcol: 13%

Affinamento: in botti di legno rovere da 550lt per un anno. Poi viene posto in vasche d’acciaio per 6 mesi e dopo viene imbottigliato.

Colore: giallo paglierino intenso con dei riflessi verdolini.

All’olfatto profumi di frutta esotica, agrumi, frutta a polpa gialla (pesca, pera) erbe aromatiche come la salvia, leggermente speziato con pepe bianco, mandorla.

Il sorso morbido, avvolgente, fresco dovuto all’acidità e sapidità presente, ben equilibrato con un finale mandorlato dovuto anche al vitigno Friulano.

 Conservazione: un vino che si presta subito alla beva ma che si può dimenticare in cantina per 5 anni.

Si può abbinare con il Prosciutto San Daniele DOP, piatti a base di pesce sia come primi ma anche come secondi, formaggi freschi, carne bianca non tanto strutturata, stuzzichini di diversi gusti come carne, pesce e verdure.

Temperatura di servizio: 12-14°C

Prezzo: 32-35 euro

You may also like

Lascia un commento