Home Uncategorized Le buone maniere per degustare il vino.

Le buone maniere per degustare il vino.

da Stela Gutuleac
Pubblicato: Aggiornato il

 

 

Se siamo stati invitati ad una degustazione di vini, o a una cena, sia in una casa privata sia fuori, non dimentichiamo le buone maniere per poter apprezzare appieno quello che ci viene servito.

 

Galateo del Vino

  • Prima di tutto non usiamo profumi, creme, deodoranti troppo intensi marcati, o almeno lasciamo passare qualche ora dopo averli indossati, perché potrebbero interferire sui nostri recettori olfattivi e potremmo non percepire il profumo del vino.
  • Sarebbe auspicabile non consumare caffè, non fumare sigarette o tabacco, non mangiare cioccolata, né tantomeno usare il rossetto prima di degustare il vino poiché le nostre papille gustative potrebbero non essere più in grado di recepire correttamente il sapore del vino.
  • Non agitate troppo il bicchiere: basta un giro corto, nel caso avessimo un vino frizzante, meglio evitare di ruotare con vivacità il bicchiere.
  • Se desiderate che non vi venga più servito del vino basta dire un semplice “no grazie” o evidenziare tenendo la mano al di sopra del bicchiere senza mai appoggiata.
  • Se durante un pranzo o una cena volete assaggiare del vino prima è buona regola risciacquare la bocca con dell’acqua.
  • Se dovete assaggiare più tipi di vino ma non ce la possibilità di cambiare i bicchieri, risciacquate il vostro bicchiere con dell’acqua e poi passate al prossimo vino.
  • Se vogliamo un’opinione sul vino che degustiamo, prima di tutto bisogna essere sinceri senza inventare nulla, bastano poche cose: valutiamo il colore del vino, i profumi e la sensazione che ci provoca in bocca, e poi solo alla fine possiamo formulare il nostro giudizio con educazione e rispetto verso le persone che abbiamo di fronte.
  • I vini non si assaggia mai a stomaco vuoto.
  • Se siete raffreddate o ammalati rimandate la degustazione.
  • Iniziate la vostra degustazione cominciando dai vini giovani meno strutturati, partendo dagli spumanti, passando ai vini bianchi, rosati, rossi per arrivare poi a quelli dolci e passiti.

You may also like

Lascia un commento